OGM, una lettera ai ministri Clini e Catania “Per fermare l’invasione fraudolenta”

OGM, una lettera ai ministri Clini e Catania “Per fermare l’invasione fraudolenta”

Una lettera indirizzata a Corrado Clini e Mario Catania, rispettivamente Ministri per l’Ambiente e per le Politiche Agricole. Nel testo, la richiesta d’intervento “Per fermare l’invasione
fraudolenta” degli OGM, potenziali pericoli per fauna e flora nazionali.

Questo il messaggio della Fondazione Diritti Genetici, il cui presidente
Mario Capanna è stato spinto all’azione dal Movimento Libertario.

Nell’ambito della cosiddetta Marcia del mais, i suoi componenti hanno stoccato 52.000 sacchi di mais OGM Mon810 in
diversi magazzini, tra Veneto, Emilia e Friuli. Con l’arrivo della primavera, il Movimento è pronto alla semina, per un totale di 32.000 ettari. Inoltre, ricorda la Fondazione, il
Movimento ha annunciato la prossima consegna ad una serie di richiedenti.

Ma la lettera è anche atto di accusa alla politica. Secondo Capanna, i governi non hanno mai preso iniziative concrete e risolutive: il risultato, “Un vacuum normativo”, che ha lasciato
a potenziali coltivatori di OGM la possibilità di ricorsi al TAR con esito favorevole.

Perciò, conclude Capanna, “E’ arrivato dunque il momento che l’Italia ricorra all’unico strumento legislativo in grado di risolvere la questione, cioè la clausola di
salvaguardia”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento