Occupazione: verso definizione contratto area Valle Peligna

Pescara, 17 Ottobre 2007 – Un passo avanti verso la definizione del Contratto d’area per la Valle Peligna e l’Alto Sangro, è quanto emerso, questa mattina, a Roma, al termine
dell’incontro che ha avuto luogo nella sede del Ministero per lo Sviluppo Economico.

A riferirlo è l’assessore alle politiche attive del Lavoro, Fernando Fabbiani, che ha partecipato all’odierno tavolo insieme a rappresentanti della Provincia dell’Aquila, delle
Comunità Montane «Peligna» e «Piano delle Cinquemiglia», del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Sulmona ed ai sindaci di Sulmona e Castel di Sangro.

«Il documento presentato al Ministero, frutto della collaborazione della Regione con gli enti locali interessati e con le forze sociali» ha detto Fabbiani «ci tornerà
indietro a stretto giro di posta arricchito da eventuali osservazioni. A quel punto, tornerà al tavolo tecnico che sarà nelle condizioni di mettere a punto la proposta definitiva
di protocollo». Il Contratto d’area relativo a Valle Peligna ed Alto Sangro, che mira a rafforzare l’indotto industriale nell’area e quindi a creare nuova occupazione, sarebbe il terzo in
assoluto in Italia. «Uno strumento operativo» ha rimarcato l’assessore «che andrà a legarsi alla Carta degli aiuti di Stato dell’UE e ad altri canali di finanziamento
come i fondi POR(il Piano operativo regionale) e quelli PON (il piano operativo nazionale)».

Leggi Anche
Scrivi un commento