Nuove convenzioni per le scuole primarie paritarie

Il Consiglio dei Ministri ha approvato uno schema di regolamento che disciplina le convenzioni con le scuole primarie paritarie, le convenzioni, stipulate tra gli Uffici scolastici regionali e
i gestori delle scuole primarie paritarie, stabiliscono l’impegno da parte dell’amministrazione scolastica a corrispondere all’ente gestore un contributo annuo il cui importo è fissato
con decreto del Ministro della Pubblica Istruzione.

Con questo accordo il gestore si impegna a mantenere un numero minimo di 10 alunni per classe convenzionata, ad affidare il coordinamento delle attività didattiche ed educative a un
soggetto in possesso di titoli culturali e professionali non inferiori a quelli previsti per il personale docente che opera nella scuola, a far sì che i contratti individuali di lavoro
dei docenti rispettino i contratti collettivi di lavoro di settore, fatta eccezione per il personale religioso, a fornire entro trenta giorni dall’apertura dell’anno scolastico un prospetto con
l’indicazione del numero degli alunni iscritti in ciascuna classe e la presenza di alunni con particolari difficoltà.

Leggi Anche
Scrivi un commento