Entro il 30 gennaio 2008 le iscrizioni per l'anno scolastico 2008/2009

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di iscrizione a tutte le scuole statali e paritarie è il 30 gennaio 2008: è quanto stabilisce l’annuale circolare sulle
iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2008-2009, firmata oggi dal Direttore generale per gli ordinamenti scolastici.

Ecco le principali novità: – C’è innanzitutto un invito alle scuole ad assicurare maggiore trasparenza nelle procedure connesse alle operazioni di iscrizione
(pubblicizzazione dei criteri di ammissione definiti dal Consiglio di circolo /istituto, informazione tempestiva delle domande non accolte, formazione delle classi, ecc.).
La circolare impegna le istituzioni scolastiche a riservare una particolare e rinnovata attenzione alle famiglie, con la predisposizione accurata e puntuale dell’informazione sull’offerta
formativa della scuola, l’organizzazione di specifici incontri e la consegna di copia sintetica del Pof (Piano dell’offerta formativa) all’atto dell’ iscrizione.
Nei confronti delle scuole, la circolare invita le istituzioni autonome ad attivare e potenziare reti scolastiche e reti tra istituzioni per un governo condiviso delle problematiche formative
del territorio (ad esempio, sugli alunni stranieri).

In particolare, per quanto riguarda aspetti specifici relativi ai vari ordini di scuola, la circolare precisa che per la scuola dell’infanzia non è più consentita la
possibilità dell’anticipo di iscrizione, già previsto dalla precedente normativa, nei confronti dei bambini che compiono tre anni dopo il 31 dicembre 2008. Conferma, tuttavia,
sulla base di una prassi consolidata, la possibilità di accogliere l’iscrizione di bambini che compiono tre anni entro il successivo 31 gennaio 2009, compatibilmente con la
disponibilità dei posti e in subordine all’accoglimento di quelli che compiono i tre anni nel 2008.
Per quanto riguarda l’iscrizione alle sperimentali sezioni primavera, la circolare rinvia ad apposita disposizione che sarà varata successivamente.
Per la scuola primaria viene evidenziata la nuova normativa che ripristina il modello unitario di tempo pieno, a cui le famiglie possono chiedere l’iscrizione nei limiti consentiti dalle
disponibilità dei posti attivati. Sempre per la scuola primaria si dà conferma, anche per quest’anno, della possibilità di chiedere l’iscrizione anticipata alla prima
classe da parte dei bambini che compiono sei anni entro il 30 aprile 2009.
Per la scuola secondaria di I grado non sono state previste variazioni di rilievo; viene confermato anche per quest’anno l’orario massimo di 33 ore di lezioni settimanali, comprensivo di orario
obbligatorio e facoltativo opzionale, compatibilmente con le risorse di organico disponibili.

Per gli istituti del II grado viene riservata una particolare attenzione al nuovo obbligo di istruzione per il biennio iniziale con conferma della possibilità di accedere, in
alternativa, ai percorsi sperimentali di istruzione e formazione professionale.
Per la prima volta in questo settore scolastico potrà trovare applicazione il nuovo statuto delle studentesse e degli studenti che prevede all’atto dell’iscrizione la sottoscrizione da
parte di genitori e studenti del Patto educativo di corresponsabilità predisposto dal Consiglio di istituto.
Un apposito paragrafo della circolare è dedicato agli alunni con cittadinanza non italiana, nei confronti dei quali vengono espressamente richiamati criteri e disposizioni per
l’accoglienza, l’assegnazione alle classi, la costituzione di reti territoriali per politiche di intervento.

Leggi Anche
Scrivi un commento