Non mangiamoci le parole: Vizi e virtù delle news sul cibo “cucinate” dai media italiani

Non mangiamoci le parole: Vizi e virtù delle news sul cibo “cucinate” dai media italiani

Guide, eventi, grandi spazi sui media, enormi investimenti pubblicitari. Ma l’informazione sul cibo è tutta commestibile? E’ davvero completa,
corretta, indipendente?

Sabato 18 giugno 2011 dalle 10 alle 12,30 in via Bezzeca 24 a Milano nella sede del Cral del Comune (https://goo.gl/maps/ap36,
a cento metri da largo Marinai d’Italia)

Ne discutono

  • Letizia Gonzales Presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia

  • Pierluigi Basso Semiologo e saggista (Università Iulm di Milano e Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo)

  • Massimo Giubilesi Tecnologo alimentare, consigliere dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari

  • Alex Guzzi Giornalista, gastronomo e sommelier (firma la rubrica “A tavola” sul Corriere della Sera)

Conclude

  • Roberto Burdese Presidente di Slow Food Italia

Modera

  • Saverio Paffumi Nuova Informazione – Consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti

L’iniziativa si svolge contemporaneamente allo Slow Food Day (nel 25° anniversario della nascita dell’associazione, www.slowfood.it/18giugno) e al Mercato della Terra di Milano, che Slow Food organizza dal 2009 in Largo Marinai
d’Italia.

Alla fine del dibattito i partecipanti potranno degustare i prodotti del mercato.
I protagonisti sono oltre 50 produttori del Parco Agricolo Sud di Milano e del circondario.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento