'Ndrangheta: strage Duisburg, Polizia arresta quattro persone

Dalla mattina investigatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria e della polizia tedesca stanno eseguendo, nella
provincia del capoluogo reggino ed in Germania, 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dalla competente Autorità giudiziaria, nei confronti di altrettanti indagati facenti
parte della cosca NIRTA – STRANGIO, ritenuti responsabili di strage, associazione di tipo mafioso, operante in Italia ed in Germania, nei territori di Kaarst e Duisburg, finalizzata alla
commissione di omicidi, al traffico di armi ed altri gravi reati.

Tra i destinatari dei provvedimenti restrittivi figura anche Strangio Giovanni, attualmente latitante, già ricercato dalle Autorità tedesche per la strage di Duisburg del 15
agosto scorso – dove sono stati barbaramente assassinati 6 esponenti della cosca VOTTARI – PELLE – ROMEO – al quale anche l’Autorità giudiziaria italiana contesta il reato di strage,
sulla scorta delle risultanze investigative emerse dal lavoro svolto da una apposita task force, composta da investigatori del Servizio Centrale Operativo, del Servizio per la Cooperazione
Internazionale di Polizia, della Squadra Mobile di Reggio Calabria e della polizia tedesca, costituita a Duisburg all’indomani del grave fatto delittuoso. 4 sono gli arresti già
eseguiti, due di questi avvenuti in Germania da parte dalla Polizia tedesca, in collaborazione con gli investigatori italiani presenti a Duisburg, in esecuzione di un mandato di arresto
europeo, mentre risulta ancora irreperibile Giovanni Strangio. L’operazione di oggi costituisce l’epilogo di una più complessa attività che aveva consentito la cattura, il 30
agosto scorso, di oltre 30 esponenti di spicco delle due contrapposte compagini criminali NIRTA – STRANGIO e PELLE – VOTTARI – ROMEO, protagoniste della cruenta faida che da oltre un decennio
sta insanguinando il paese della locride.

Leggi Anche
Scrivi un commento