Natale: ecco la formula per il regalo perfetto

Natale: ecco la formula per il regalo perfetto

Con l’avvicinarsi del Natale, si avvicina il momento (croce e delizia) di fare i regali. E tale momento è particolarmente caldo per i genitori: i bambini, infatti, sono giudici severi,
non sempre facili da accontentare.

In aiuto di mamma e papà arriva così lo studio del dottor Cliff Arnall (psicologo dell’Università di Cardiff), pubblicata dal sito “To buy or not to buy”, portale di una
nota catena di giocattoli.

Il dottor Arnall ha creato una formula matematica per massimizzare il gradimento dei balocchi e diminuire la possibilità di rifiuto. Possibilità tutt’altro che remota: secondo un
sondaggio su 5000 genitori inglesi, nel 65% dei casi i loro figli ricevono regali che non utilizzano.

Secondo lo studioso, innanzitutto bisogna stabilire, con una scala da 1 a 5, quanto il giocattolo soddisfi alcuni parametri: di giocare da solo (variabile Pi), di giocare con gli altri
(Po), di stimolare la sua creatività (Cr), di sviluppare l’interazione sociale (S); se il gioco è pratico nel trasporto (U) e se può essere
passato anche ai fratelli più piccoli (H).

Successivamente, si individui la quantità di ore a settimana che i piccoli dedicheranno all’oggetto (variabile T), la somma dei mesi che l’oggetto susciterà interesse (variabile
L). Infine moltiplicate le due cifre e dividete il risultato per la radice quadrata del costo, (variabile C). Aggiungete poi la somma totale dei sei criteri e il risultato sarà la
percentuale di usabilità del balocco.

Secondo il dottor Arnall, l’ispirazione per tale formula gli è stata data dall’azienda di giochi inglesi, interessata a massimizzare il profitto proprio e la soddisfazione dei
genitori.
A riguardo, spiega un portavoce della ditta: “Sappiamo che quest’anno la pressione sulle finanze dei genitori sarà molto alta. Per questo vorremmo mostrare loro che l’acquisto di un
gioco rispetto ad un altro, può rappresentare non solo una sorpresa natalizia ma un divertimento a lunga durata che permette anche un discreto risparmio”.

NOTE FINALI

Regalo perfetto=TxL+Pi+Po+Cr+S+U+H/radice quadrata di C

T= ore a settimana che i bambini dedicano al regalo

L= somma dei mesi che il regalo susciterà interesse

Pi= possibilità di usare il regalo per giocare da soli (scala 1-5)

Po= possibilità di usare il regalo per giocare in compagnia (scala 1-5)

Cr= possibilità di usare il regalo per stimolare la creatività(scala 1-5)

S= possibilità di usare il regalo per stimolare l’interazione sociale(scala 1-5)

U= praticità del regalo nell’essere trasportato (scala 1-5)

H= possibilità del regalo di essere passato ai fratelli minori (scala 1-5)

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento