Mucca pazza: Torneranno le farine animali?

Mucca pazza: Torneranno le farine animali?

“C’é un piano dell’Unione europea per superare il principio della tolleranza zero e tollerare la presenza di farine animali nei mangimi per l’alimentazione delle mucche, dopo che sono
state ritenute responsabili del morbo mucca pazza e per questo vietate nell’ambito delle misure di prevenzione adottate a partire dal 2001”.

Lo sostiene la Coldiretti, dopo la notizia del probabile caso di ‘mucca pazza’ per una donna di 42 anni ricoverata a Livorno, citando la seconda Road Map sull’Encefalopatia spongiforme
trasmissibile (Tse) adottata nei giorni scorsi dalla Commissione europea.   

Nel documento che, sottolinea Coldiretti, “ha come obiettivo quello di continuare la revisione delle misure previste promuovendo un dibattito, tra le diverse Istituzioni comunitarie, si ipotizza
la fissazione di una soglia di tolleranza minima per la presenza di farine animali nei mangimi destinati anche agli animali ruminanti da fattoria con la revoca del principio di tolleranza zero.
Una possibilità che è sotto verifica dell’Autorità europea per la Sicurezza alimentare (Efsa) il cui parere sul livello di tolleranza è atteso per la fine del
2010”.

Una tendenza che, sostiene ancora Coldiretti, “riguarda anche un calo dell’attenzione per le importazioni di carne proveniente da Paesi in passato considerati a rischio per il mancato
soddisfacimento dei requisiti sanitari come il Brasile”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento