Mi scrive un ristoratore

Mi scrive un ristoratore

3 settembre 2010

Egregio signor Scotti, lei sta raccontando su molti giornali che la ristorazione italiana è cara ma forse non conosce gli stipendi che un vice cuoco o aiuto cuoco percepisce e prima
di parlare e scrivere si documenti…
………………

“Un anno fa ho assunto un vice cuoco. Stipendio mensile euro 2.250 etti per 13 mensilità, totale tra contributi sociali, assicurazioni, ecc , totale euro annui 39.000 più vitto
(due volte al giorno pari a euro tremila) per un totale di euro 42.250.

Questo cuoco in un anno ha lavorato accumulando tra riposi contrattuali, ferie e una settimana di malattia giorni 275 reali di servizio . Premesso che in cucina ci sono io e un aiutante pulizie
il costo annuale ( paragonando il mio stipendio pari a quello del vice cuoco) ho un costo reale di oltre 100 mila euro anno.

Premesso che il mio ristorante è aperto per 283 giorni all’anno il costo del solo personale risulta essere di circa 350 euro giorno, faccia Lei i conti: ho circa 40 coperti con un costo
medio di un pranzo o di una cena di circa 35 euro ( con una affluenza media giornaliera di circa 38/40 persone giorno)

A parte acquisto prodotti, affitto ecc. ed una cameriera in sala. Non ricorro ai surgelati, precotti, piatti pronti ecc. tutto da noi è preparato al momento, e se non ci fosse mia
suocera che ha un ampio orto e frutteto che ci consegna verdura, frutta, erbe aromatiche tutto l’anno, farei la fame.

Ci pensi prima di raccontare tante cose non vere sulla ristorazione. ” B.T. – Provincia di Viterbo.

(lettera firmata – nome e località oscurati per mancanza autorizzazione Privacy)

(Attilio Scotti)

Rispondo:

“grazie della Sua lettera ma io non mi riferivo alle centinaia di ristoratori onesti e corretti come Lei, ma alla pletora di chef o super chef anche superstellati che proponendo assurdi cibi
fuori da ogni logica fanno pagare prezzi astronomici in nome della cucina di ricerca, destrutturazione, molecolare, di fusione ecc.

Verrò a trovarla presto per dedicarLe una pagina su Newsfood.com a nome di tutti i Suoi colleghi onesti e veri.

Attilio Scotti

Newsfood.com


 

Leggi Anche
Scrivi un commento