“Merano International Wine Festival & Culinaria” ha raggiunto l’obiettivo di un festival d’élite da parte del patron Helmuth Köecher

“Merano International Wine Festival & Culinaria” ha raggiunto l’obiettivo di un festival d’élite da parte del patron Helmuth Köecher

Merano (Bolzano) – Obiettivo, fare del Merano Wine Festival di novembre una rassegna d’élite e -se necessario- portare il biglietto d’ingresso oltre i 100
euro. Parola del patron Helmuth Koecher, il quale ha le idee ben chiare:

 

dedicare gli eleganti locali della Kursaal a un selezionatissimo olimpo della qualità a livello mondiale.

La diciassettesima edizione del Merano International Wine Festival & Culinaria si è conclusa, come da copione, con un lusinghiero successo e i dati relativi alle presenze
indicano che oltre 6000 appassionati e operatori del settore hanno visitato la manifestazione durante la tre giorni.

L’obiettivo del presidente Helmuth Köecher è stato pienamente raggiunto: aumentare il prezzo del biglietto il sabato (ben 85 euro) per veicolare l’afflusso anche
nelle giornate di domenica e lunedí. Un calo voluto del 14% rispetto all’anno precedente, visto il troppo affollamento delle passate edizioni, ma il Wine Festival ha
guadagnato in qualitá sia di pubblico che di organizzazione.

I frequentatori piú assidui, che ogni anno seguono la rassegna sudtirolese

in qualitá di professionisti del settore enogastronomico, affermano che questo è stato il Festival piú bello di tutti.

Commenti positivi soprattutto da parte dei produttori che non hanno subito il temuto assalto e hanno potuto dedicarsi con tranquillitá alle spiegazioni e degustazioni.

 

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento