Melbourne, Australia: qui il miele arriva dai tetti

Melbourne, Australia: qui il miele arriva dai tetti

Quaranta sciami di api, che hanno preso dimora stabile sui tetti della città.

Non è la trama di un vecchio film horror ma quanto avviene a Melbourne, capitale dello Stato del Victoria, in Australia. Ad attirare le api, gli specialisti del progetto Melbourne City Rooftop Honey.

Furono proprio loro ad accorgersi del drammatico ridursi degli sciami locali, vittime di malattie e di condizioni sfavorevoli, in primis l’urbanizzazione selvaggia.

Così, ecco l’idea: ospitare nei sobborghi della capitale circa 40 sciami di api mellifere, raccolte durante i mesi caldi ma incapaci da sole di sopravvivere ai freddi dell’inverno.

Grazie agli apicoltori volontari del Melbourne Beekeepers Club, sono stati installati 500 alveari urbani: sono collocati sui tetti di bar e
ristoranti e vengono mantenuti grazie alle donazioni di privati cittadini.

Ad oggi, il progetto riscuote un doppio successo. Per cominciare le api, elemento essenziale per le coltivazioni, sono salve e stanno iniziando a riprodursi. Inoltre, è iniziata la
produzione di miele a Km 0, unico per ogni alveare e molto apprezzato dai locali e dai turisti.

Non stupisce così che il progetto degli alveari urbani non sia più esclusiva della Terra dei Canguri. Iniziative simili sono già attive in Inghilterra (Londra), Francia,
(Parigi), Canada (Toronto), USA (San Francisco e New York City).

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento