Mangiando aglio si previene la cardiomiopatia

Mangiando aglio si previene la cardiomiopatia

Inserire aglio nella propria dieta può aiutare contro l’insorgere della cardiomiopatia, in particolare nei soggetti affetti da diabete. Né è convinta una ricerca della
China Medical University di Taichung (sezione Department of Biological Science and Technology) diretta dal dottor Wei-Wen Kuo e pubblicata su “Journal of Agricultural and Food Chemistry”.

Il dottor Kuo e la sua squadra hanno preso spunto da precedenti ricerche che mostravano come l’aglio fosse un bonus per la salute ed, in particolare, agisse da controllore delle fluttuazioni di
zucchero nel sangue.

Perciò, i ricercatori di Taiwan hanno voluto far luce sul binomio aglio-cardiomiopatia.

A tale scopo, hanno ottenuto una serie di ratti da laboratorio, dividendolo in due. Il primo gruppo di animali veniva nutrito con olio di aglio, il secondo (gruppo di controllo) con olio di
mais. Si è così notato come il primo gruppo mostrasse un cuore più protetto contro la cardiomiopatia.

Nonostante tali benefici debbano essere confermati su volontari umani, il dottor Kuo si dice sicuro della loro esistenza e rilancia: il consumo di aglio può essere particolarmente utile
ai malati di diabete.

Tali persone sono infatti più colpite dalla cardiomiopatia diabetica, patologia che attacca in indebolisce i tessuti del cuore. Allora, conclude il ricercatore, l’aglio (con i suoi 20 e
più antiossidanti) può opporsi alla cardiomiopatia.

FONTE: Hsiu-Chung Ou, Bor-Show Tzang, Mu-Hsin Chang, Cheng-Tzu Liu, Hui Wen Liu, Chong-Kuei Lii, Da-Tian Bau, Pei-Min Chao, Wei-Wen Kuo “Cardiac Contractile Dysfunction and Apoptosis in
Streptozotocin-Induced Diabetic Rats Are Ameliorated by Garlic Oil Supplementation”, Journal of Agricultural and Food Chemistry, 2010; 100913154526047 DOI: 10.1021/jf101606s

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento