Mangia pesce contro lo stress da rientro

Mangia pesce contro lo stress da rientro

Lo stress da rientro è uno dei “regali” più sgraditi del post vacanze estive. Tale problema può essere portatore di una serie di disturbi per la salute, dai dolori
muscolari, alla depressione, fino all’insonnia.
Per combatterlo è utile seguire un determinato percorso fisico (magari praticando sport) e psicologico (affrontando il lavoro con serenità e fermezza).

Ma più di tutto è necessario, qualche aiuto tramite l’alimentazione. Spiega la dottoressa Caterina Vignola: “Una sana alimentazione ricca di acidi grassi omega-3 può’
aiutare a combattere lo stress dall’interno del nostro organismo infatti, gli omega-3 aumentano le difese immunitarie e favoriscono la vitalità’ del sistema nervoso centrale, esercitando
cosi’ una funzione antidepressiva, che si manifesta in una maggiore lucidità’ mentale, un miglioramento dell’umore, una migliore concentrazione e un aumento dell’energia psico-fisica”.

Gli esperti fanno notare come, per assumere il quantitativo di omega 3 necessario, il pesce va assunto 2-3 volte a settimana. E, secondo una recente ricerca, non tutti i pesci sono uguali: i
pesci grassi sono i più efficaci nel rifornire il sangue di omega 3. A riguardo, spiega il nutrizionista Andrea Poli: “Una porzione di salmone fresco da 150 g apporta in media circa 2,5
g di omega-3: ben più’ quindi dei 500 milligrammi indicati dalle linee guida internazionali come razione giornaliera ottimale necessaria per garantire una condizione di benessere”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento