Manfredi Landi di Chiavenna, Claudia Buccellati e il Museo delle carrozze nel libro “Giovanissima e immensa”

Manfredi Landi di Chiavenna, Claudia Buccellati e il Museo delle carrozze nel libro “Giovanissima e immensa”

Manfredi Landi di Chiavenna, Claudia Buccellati e il Museo delle carrozze nel libro “Giovanissima e immensa”. Ritratto della nostra società alle soglie del new normal.- Libro di Achille Colombo Clerici

Milano,  7 gennaio 2021

“Giovanissima e immensa”. Ritratto della nostra società alle soglie del new normal.

Libro di Achille Colombo Clerici ediz. Casagrande Lugano Milano. Interviste di Antonio Armano.  Nelle librerie da Natale.

 

                     Anticipiamo uno stralcio del libro in cui si parla del Museo delle carrozze: Manfredi Landi di Chiavenna e Claudia Buccellati.

 

Il piacentino è ligure. Il parmigiano è diverso.

Siamo stati l’altra sera a una cena di Itaca a Palazzo Marchi, a Parma. Era il palazzo del marchese Del Grillo, fatto costruire dal marchese Scipione Del Grillo. Fastosità, scaloni, saloni… Tornando a Palazzo Farnese, è rimasto incompiuto perché i Farnese hanno scelto Parma come sede del ducato.

C’erano dei locali vuoti al piano terra e un nostro parente, un certo Dionigi Baratieri di San Pietro, ha donato un primo nucleo di trenta carrozze, successivamente incrementato. Ci sono carrozze che vengono dal Quirinale.»

Di che epoca sono le carrozze del museo?

«Un misto. Dalle berline del Settecento fino ad arrivare a modelli a motore. Noi abbiamo regalato la carrozzina per bambini con le stanghe per attaccare l’asino. Le carrozze che sono al museo sono ben conservate e restaurate.

Molte carrozze sono dell’Ottocento. Le berline sono le carrozze da viaggio, quelle con le molle sotto.»

«Carlo Gnecchi Rusconi mi ha dato informazioni sulle diligenze dell’impresa Franchetti che ha operato nell’Ottocento», aggiunge Claudia Buccellati, che ha scritto una pubblicazione sui trasporti in carrozza a Milano…

«Ogni due giorni partiva una carrozza per Parigi da via Montenapoleone.»

Quanto impiegava ad arrivare a Parigi?

«Dieci giorni, costava una fortuna, una cifra astronomica. Nasce come trasporto postale e poi si amplia al servizio passeggeri.

 

FOTO cover: Da sin. Claudia Buccellati, Ernesto Pellegrini, Giuseppe Tornatore, Achille e Giovanna Colombo Clerici, Franco Avogadro di Vigliano

 

Redazione Newsfood.com
Nutrimento & nutriMENTE

 

A  questo link la rassegna stampa sempre aggiornata su:
“Giovanissima e immensa” (Clicca qui)

Vedi anche:

  • GIOVANISSIMA E IMMENSA. RITRATTO DELLA NOSTRA SOCIETA’ ALLE SOGLIE DEL “NEW NORMAL” – Milano- Libro strenna Natale 2020

    13 DICEMBRE 2020 – La più recente fatica letteraria di Achille Colombo Clerici: GIOVANISSIMA E IMMENSA. RITRATTO DELLA NOSTRA SOCIETA’ ALLE SOGLIE DEL “NEW NORMAL”   Milano, 12 dicembre 2020 Sarà nelle librerie tra pochi giorni la più recente fatica letteraria di Achille Colombo Clerici –avvocato, … Leggi tutto

     

Redazione Newsfood.com

 

Leggi Anche
Scrivi un commento