Maca e vantaggi sessuali: nessun dato certo

Maca e vantaggi sessuali: nessun dato certo

La Maca (o Maca Peruviana) è una pianta della famiglia delle Brassicacee, originaria della regione delle Ande.

Secondo i sostenitori, il vegetale può essere usato per combattere stress, astenia, affaticamento e, sopratutto, agire da afrodisiaco per uomini e donne.

Le proprietà pro-sesso della Maca sono state oggetto di una ricerca della Pusan National University (sezione Division of Clinical Medicine) in Korea e della Universities of Exeter &
Plymouth (sezione Peninsula College of Medicine & Dentistry) della Gran Bretagna. La ricerca è stata diretta dai dottori Byung-Cheul Shin e Edzard Ernst e pubblicata su “BMC
Complementary and Alternative Medicine”.

Gli scienziati hanno iniziato prendendo in esame 17 database sull’argomento tutti gli studi clinici randomizzati (RCT) in cui la Maca (qualunque varietà) veniva messa a confronto con un
placebo per il trattamento di persone sane o di pazienti, umani, affetti da disfunzioni sessuali.

Ai database è stato assegnato un rischio di parzialità utilizzando i criteri Cochrane e, quando possibile, le statistiche sono state comparate. I due dottori ed i loro rispettivi
team hanno lavorato in maniera indipendente per quanto riguarda la selezione delle ricerche, l’estrazione di dati e la loro convalida; eventuali controversie sono state risolte tramite
discussione.

Alla fine, gli studiosi dicono come solo 4 studi avessero superato tutti i criteri di inclusione.

Riguardo ai benefici (presunti della Maca), i ricercatori notano come due RCT suggeriscono che il vegetale abbia un significativo effetto positivo sulle disfunzioni sessuali o il desiderio
sessuale in donne in menopausa o uomini adulti sani, rispettivamente; mentre un altro RCT non ha dimostrato alcun effetto su un gruppo di ciclisti in buona salute. Inoltre, un’altra delle
ricerche valutate sostiene come la Maca possa aiutare pazienti colpiti da disfunzione erettile.

In conclusione, Cheul Shin ed Ernst affemrano che la loro revisione abbia evidenziato prove limitare circa le funzioni afrodisiaco e terapeutiche della Maca. Tuttavia, non è possibile
dare giudizi definitivi, dato il numero limitato di dati, la dimensione del campione non soddisfacente e la bassa qualità metologica degli studi d’origine. Per questo, gli esperti si
augurano l’arrivo di studi più rigorosi.

Fonte: Byung-Cheul Shin, Myeong Soo Lee, Eun Jin Yang, Hyun-Suk Lim, Edzard Ernst, “Maca (L. meyenii) for improving sexual function: a systematic review”, BMC Complementary and
Alternative Medicine 2010, 10:44 (6 August 2010), doi:10.1186/1472-6882-10-44

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento