LVIA: dal Burkina Faso solidarietà ai terremotati dell’Abruzzo

LVIA: dal Burkina Faso solidarietà ai terremotati dell’Abruzzo

Da una comunità africana arriva denaro a sostegno dei terremotati in Abruzzo: gli equilibri si sono capovolti e questa volta è il Sud ad accorrere in aiuto del Nord del mondo.
Anche questa è una storia di cooperazione.

Il protagonista è il comune di Gorom-Gorom, nel nord del Burkina Faso, legato dal 2001 alla città di Piossasco la quale, insieme ad altri quattro comuni della provincia di Torino
(Avigliana, Villarbasse, Orbassano e Roletto), la Regione Piemonte e l’accompagnamento dell’Ong LVIA, ha avviato il programma di cooperazione decentrata “Enndàm” per la lotta alla
povertà e il miglioramento delle condizioni di vita con il comune africano.

Per ricercare i fondi necessari al finanziamento delle attività in Burkina Faso, le comunità italiane si impegnano ad organizzare degli eventi per mobilitare e coinvolgere la
cittadinanza. Tra questi, un concerto che la città di Piossasco ha organizzato nell’ambito della manifestazione culturale “Piemonte in Musica” che ogni anno si svolge con il contributo
della Regione Piemonte.

A seguito di questa manifestazione, la città di Piossasco ha raccolto diverse centinaia di euro, devolute al programma Enndàm. In risposta ha ricevuto questa commovente lettera
dal Sindaco di Gorom-Gorom:

“Cari Amici, abbiamo visto alla televisione la terribile tragedia del terremoto in Italia. Siamo in pena per voi. Quando l’alluvione nell’agosto 2006 distrusse le nostre case, voi veniste a
portare solidarietà, conforto e speranza.

Nel buio profondo vedemmo la luce dell’amicizia e non fummo più soli.

Vorremmo anche noi aiutare tutte le persone colpite da questa grave calamità, ma noi siamo lontani e non possiamo che darvi tutta la nostra solidarietà, il nostro pensiero va in
particolare alle famiglie in lutto, perché le case si possono ricostruire, come è successo per noi, ma il dolore per la scomparsa delle persone care resterà.

Sappiamo che ogni anno organizzate delle serate per la raccolta fondi per il Burkina Faso. Allora noi vi chiediamo che in questa serata di solidarietà il contributo venga destinato anche
alla popolazione colpita dal terremoto.

Questo è quello che possiamo fare, una piccola goccia d’acqua.

Un abbraccio. Dio Padre di tutti benedica le persone che soffrono. I vostri amici di Gorom-Gorom”.

Leggi Anche
Scrivi un commento