L’obesità danneggia gli spermatozoi

L’obesità danneggia gli spermatozoi

Negli uomini, l’obesità provoca diversi problemi di salute: tra i tanti, è in grado di ridurre la fertilità, colpendo gli spermatozoi.

Ad affermarlo, uno studio dell’Università di San Paolo (Brasile), diretto dal dottor Ricardo Bertolla e presentato ad una riunione del “American Society for Reproductive Medicine”.

I ricercatori hanno scoperto come i chili ed il grasso di troppo fanno aumentare la temperatura corporea, danneggiando la regolare formazione dello sperma. Tale situazione infatti provoca il
rischio di danni allo sperma (60% di probabilità) che viene prodotto di meno e di peggiore qualità.

Spiega Bertolla: “I testicoli hanno bisogno di un range di temperatura non troppo alto per poter produrre spermatozoi in salute e privi di mutazioni genetiche. La temperatura corporea
più’ alta, causata dalla maggiore presenza di grasso, provoca delle mutazioni che danneggiano il regolare sviluppo dello sperma. Questo problema, che potrebbe non essere reversibile,
può’ causare problemi di fertilità”.

Preoccupato anche se meno critico, il dottor Allan Pacey, esperto di fertilità della Sheffield University in Gran Bretagna: “Questi risultati vanno valutati con attenzione. Anche se
c’è’ una chiara relazione tra obesità’ e minore qualità’ dello sperma, non e’ detto che la fertilità’ generale degli uomini obesi sia compromessa”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento