Nutrimento & nutriMENTE

L'EMBL lancia una nuova iniziativa nordica per la medicina

By Redazione

Il Laboratorio europeo di biologia molecolare (EMBL) ha lanciato un nuovo partenariato nordico EMBL per la medicina molecolare, in collaborazione con l’Università di Helsinki
(Finlandia), l’Università di Oslo (Norvegia) e l’Università di UmeÃ¥ (Svezia).

Obiettivo dell’accordo è incoraggiare le collaborazioni e gli scambi scientifici tra i partner e agevolare l’accesso alle infrastrutture, alle strutture e ai servizi scientifici. Il
partenariato avrà una durata iniziale di cinque anni.

La medicina molecolare è il campo delle scienze della vita che studia la base molecolare delle malattie ed esamina le cure dal punto di vista genetico e molecolare. L’EMBL è
specializzato nella biologia molecolare, cellulare e di sviluppo, nella bioinformatica e nella biologia strutturale. La Norvegia, invece, gode già di un’ottima reputazione nel campo dei
meccanismi molecolari delle malattie; la forza della Svezia risiede nel campo della patogenicità microbica e nella medicina infettiva molecolare, mentre la Finlandia è
specializzata nell’epidemiologia genetica.

«Ogni partner ha una lunga esperienza di ricerca in settori specifici della medicina molecolare e apporta un bagaglio unico di competenze, capacità e strutture», ha affermato
Iain Mattaj, presidente del comitato direttivo del partenariato e direttore generale dell’EMBL. «Unire forze complementari nel nuovo partenariato nordico dell’EMBL ci permette di
affrontare alcuni dei problemi più importanti della biomedicina».

Il nuovo partenariato sarà supervisionato da un comitato direttivo comprendente due rappresentanti di ogni nodo. I progressi scientifici verranno valutati da un comitato di esperti
esterni.

Oltre a collaborare tra loro, i tre nuovi nodi nordici collaboreranno con altri partner nazionali come gli ospedali e gli istituti di ricerca, allo scopo di creare una rete nordica estesa per
la medicina molecolare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: