Latte: un bicchiere migliora la memoria e combatte lo stress

Latte: un bicchiere migliora la memoria e combatte lo stress

Stimolare la memoria e contrastare i problemi d’umore come stress od eccesso di nervosismo.

Non è uno scherzo, ma il messaggio di una ricerca dell’Università di Trier (Germania), diretta da dottoressa Juliane Hellhammer e pubblicata dal “British Food Journal”.

Hellhammer ed il suo gruppo hanno preso in esame 46 adulti focalizzandosi sugli effetti del consumo di latte. Essi hanno così notato come la sua assunzione quotidiana migliorasse memoria
e funzione cognitive. Inoltre, contribuiva a ridurre disturbi d’umore come lo stress o l’aggressività.

Per gli esperti di Trier, il buono del latte sta nella presenza di fosfatidilserina (PS), uno dei fosfolipidi che costituiscono l’1% della frazione di grassi del latte. Già studi
precedenti hanno evidenziato il ruolo della PS nella costituzione della membrana cellulare e nel potenziare memoria ed attenzione. Allora, sostiene la dottoressa, la sostanza è di per
sé preziosa e lo diventa ancora di più quando con l’età le riserve naturali scarseggiano.

Inoltre, dati i buoni risultati di tale prima indagine, la capo-ricercatrice ha intenzione di svolgere esami ulteriori, approfondendo gli effetti della PS, specialmente se assunta tramite
latte.

FONTE: Juliane Hellhammer, Ali-Reza Waladkhani, Torsten Hero, Claudia Buss, (2010) “Effects of milk phospholipid on memory and psychological stress response”, British Food Journal, Vol.
112 Iss: 10, pp.1124 – 1137

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento