FREE REAL TIME DAILY NEWS

Umberto Rapetto e Cino Tortorella: La tutela dei giovani dai pericoli del Web, un dovere della società e una speranza per i genitori (Video)

Umberto Rapetto e Cino Tortorella: La tutela dei giovani dai pericoli del Web, un dovere della società e una speranza per i genitori (Video)

By Redazione

Umberto Rapetto e Cino Tortorella: La tutela dei giovani dai pericoli del Web, un dovere della società e una speranza per i genitori

 

Genova, via San Luca, giovedì 17 ottobre 2013, ore 18:00
quarta giornata di incontri con chi ha a cuore la tutela dei ragazzi dai pericoli del Web.

Il progetto  per la tutela dei minori nel web è di Umberto Rapetto, ex comandante del Gat Nucleo Speciale Frodi Telematiche della Gdf, ora direttore delle Iniziative e dei Progetti
Speciali di Telecom Italia.

Ma pare che non tutti siano contenti di questa iniziativa.
Umberto Rapetto: la proposta avanzata al ministero dell’Istruzione …non mi hanno degnato nemmeno di risposta…
A questo punto si è scelta la strada di partire dal basso, direttamente dai luoghi vocati alla formazione ed all’istruzione dei ragazzi, la Scuola.

Tutte le scuole interpellate hanno risposto con entusiasmo, dai ragazzi agli insegnanti e soprattutto dalle famiglie che si sentono, senza mezzi, senza informazioni, escluse dal mondo dei loro
ragazzi…
E si è partiti da Genova, lunedì 14 ottobre 2013, proprio dalla scuola infangata dai tragici fatti del G8….

Umberto Rapetto esperto truffe nel web

 

 

 

 

Le parole del Generale Rapetto sono come delle cannonate che squarciano il silenzio di chi non vuole ascoltare ma qui sono tutti avidi di sapere, di conoscere cosa si possa fare in modo
consapevole a gestire la pericolosità del web.
Poi legge il messaggio del Presidente Napolitano che elogia l’iniziativa ed esorta ad a proseguire.
Interessante l’intervento di Giacomo Guerrera, Presidente del Comitato Italiano UNICEF che conferma ilsuo appoggio.

 

 

Cino Tortorella – Mago Zurlì – il nonno di tutti i bambini del mondo con Topo Gigio

Cino Tortorella, il nonno di tutti i bambini del mondo (da 0 a 99 anni), ha raccontato il suo ritorno dall’aldilà, del suo progetto “Premio Nobel per colui che ha fatto qualcosa di
importante per i bambini”, ed anche “Non è mai troppo tardi 2.0 ” e “Chissà chi lo sa 2.0” dedicati agli anziani, un progetto nel quale i ragazzi potrebbero insegnano ai genitori ed
ai nonni a navigare nel Web, ad usare la posta elettronica.

“Anche io ho qualcosa da dire” è il progetto fortemente voluto dal generale Umberto Rapetto, ex comandante del Gat Nucleo Speciale Frodi Telematiche della Gdf, ora direttore delle
Iniziative e dei Progetti Speciali di Telecom Italia.
Il progetto è partito da Genova, dalla scuola Diaz protagonista suo malgrado di un momento tragico della nostra storia.
Umberto Rapetto è un Generale, è abituato a comandare e a farsi ubbidire. Crede fortemente in quello che fa e, quando si è trovato ad un bivio, non ha esitato a dare le sue
dimissioni, definitive, senza ripensamenti…via Web.

Per questo, chi crede nella validità di questo progetto di Rapetto ha il dovere di sostenerlo, di far sentire la sua voce, per evitare che i burocrati, invece di fornire un computer per
ogni ragazzo, non rispolverino penna, calamaio e pallottoliere!

NOTA IMPORTANTE
Chi si sente pronto a dare il proprio contributo per i propri concittadini e diventare protagonista di questa missione, può inviare  una email a

iniziative.speciali@telecomitalia.it
indicando l’argomento e allegando un proprio curriculum vitae evidenziando particolari competenze, esperienze, interessi professionali. L’obiettivo è quello di individuare decine e
decine di persone pronte a parlare dinanzi al pubblico, a presentare uno studio o una relazione, a pubblicarne il testo su Internet sul sito degli Stati Generali della Tutela dei Minori Online e
potrebbero anche innescarsi iniziative collaterali a livello mondiale.
L’appello vale anche per istituzioni, enti, scuole e parrocchie che potrebbero giocare un importante ruolo, offrendo la disponibilità degli spazi pubblici e privati dove attivare gli
incontri.

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: