La crisi taglia la carne, 4 italiani su 10 fanno economia

La crisi taglia la carne, 4 italiani su 10 fanno economia

La crisi economica pesa anche sulla carne, cibo base dell’alimentazione italiana, costringendo ad aggiustamenti e calo di qualità.

E’ quanto emerge dal recente sondaggio Coldiretti, pubblicato sul sito dell’associazione (www.coldiretti.it).

In base ai dati raccolti, la situazione è negativa. Circa 4 italiani su 10 (43% del campione) hanno virato su tagli alternativi, vuoi per risparmio vuoi per il desiderio di
novità. Tra loro, il bisogno di economizzare è motivo principe per il 35%, mentre il restante 8% ammette di essere mosso anche dalla voglia di esplorazione gastronomica.

Altri (50%) non hanno modificato il rapporto con l’alimento, mentre un gruppo più ristretto (5%) ammette di scegliere specificamente tagli di carne pregiati.

In ogni caso, sostiene Coldiretti, i dati raccolti dimostrano come i cittadini seguano due grandi linee di comportamento: l’equilibrio tra risparmio e qualità, ed un “Ritrovato
desiderio di fantasia nel creare e rielaborare nuove ricette in cucina”.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento