La Cia di Pesaro e Urbino con l’Associazione Turismo Verde presentano la II Edizione de “il Mese dell’Agriturismo”

La Cia di Pesaro e Urbino con l’Associazione Turismo Verde presentano la II Edizione de “il Mese dell’Agriturismo”

Umbria – Nella splendida cornice dell’Agriturismo La Possione, in località Pian di Castello, si è svolta la presentazione della seconda
edizione dell’iniziativa “Il Mese dell’Agriturismo“, promosso dalla Cia di Pesaro e Urbino con l’Associazione Turismo Verde. Nella serata, a cui hanno
partecipato una cinquantina di persone tra addetti ai lavori, giornalisti e rappresentanti politico istituzionali, sono state presentate le peculiarità del settore agrituristico, i suoi
punti di forza e le sue potenzialità ricettive, sempre finalizzate alla qualità.

La manifestazione, che si svolgerà dal 7 marzo al 5 aprile  2009 e che coinvolgerà 29 agriturismi della Provincia di Pesaro e Urbino,
proporrà  per il periodo dell’iniziativa menù tipici della cucina contadina e pernottamenti  a prezzi speciali.

Primo saggio sulla genuinità e straordinarietà dei menù si è avuta proprio in occasione della presentazione, svoltasi in grande stile, grazie all’Agriturismo La
Possione.

La serata di presentazione della seconda edizione de “Il Mese dell’Agriturismo” è avvenuta in grande stile, in un clima conviviale, ma anche molto
interessante dal punto delle conoscenza delle peculiarità del mondo dell’agriturismo che, come specificato dal presidente della Cia provinciale Gianfranco Santi rappresenta un settore a
sè, da non confondere con altre forme ricettivo-turistiche come il B&B, le Case rurali o le Country House. Nel caso dell’agriturismo si parla sempre di aziende agricole pure che
offrono anche i loro prodotti e la loro ospitalità. Sulla stessa linea è stato anche l’intervento del presidente di Turismo Verde Walter Trivellizzi che ha sottolineato come
l’agriturismo rappresenti una straordinaria risorsa per il nostro Paese,  tant’è che proprio il  sito di Turismo Verde regista il passaggio di tantissimi visitatori da tutto il
mondo.

Nella serata si sono poi toccati altri argomenti di contingente attualità come, ad esempio, quello della crisi. Il presidente della Camera di Commercio provinciale  Alberto Drudi ha
decritto uno scenario non troppo pessimista, asserendo che la crisi non è un tunnel cieco, ma una occasione per investire in innovazione e gettarsi in  nuove sfide. Drudi ha,
insomma, infuso buone dosi di ottimismo, sostenendo la grande risorsa che oggi riveste l’agriturismo italiano.

Il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Palmiro Ucchielli ha elogiato il valore del lavoro agricolo, delle imprese che vi lavorano e che riescono a rendere i nostri prodotti tipici
sempre più unici e di qualità. Ucchielli ha, poi, insistito sul fatto che la bellezza e la bontà di una iniziativa come questa sugli agriturismi va di pari passo con le
bellezze storiche, artistiche, paesaggistiche e architettoniche della nostra belle provincia.

Infine, è utile rilevare anche l’intervento dell’assessore provinciale all’Agricoltura Giovanni Rondina che ha rimarcato le problematiche del mondo agricolo. Problematiche che affronta
in frequenti tavoli di confronto con le associazioni di settore, ma che si dice felice di discutere, poiché permettono una migliore conoscenza del comparto agricolo e offrono la concreta
possibilità di risolvere alcuni problemi e anche di assistere ad iniziative interessanti come questa sugli agriturismi.

Dopo le parole, le interviste televisive e gli interventi, si è passati alla degustazione del menù speciale preparato per l’occasione dalla signora proprietaria, insieme al marito
dell’agriturismo La Possione. Tra le portate non si faranno di certo dimenticare i cappellacci ricotta e noci, i tortelli ricotta e funghi, le tagliatelle al ragù (tutte sapientemente
tirate a mano dalla padrona di casa), ma di certo i nostro palato avrà memoria futura anche per lo straordinario cinghiale arrosto con cipolline in agrodolce, sublimi agnello e coniglio
al forno, con contorno di gratin, erbe cotte di campo ed insalata. Finale in dolcezza poi con gli sfiziosissimi dolci secchi e crostate della casa, accompagnati dalla impareggiabile Visciolata
(Vino di Visciole) dell’Azienda Massaioli. La cena si è lasciata accompagnare da ottimi vini rossi e delicati bianchi doc e igt delle aziende delle nostre terre: Azienda Agraria
Serfilippi, Azienda Selvagrossa di Taddei, Azienda Massaioli, Azienda Bruscia, Azienda Morelli e infine Azienda Speranzini.  Nella serata si sono incontrate poi le varie aziende
partecipanti all’iniziativa che hanno condiviso le loro esperienze.

Merita, infine, qualche parala la descrizione del paesaggio che accoglie l’agriturismo la Possione, perla da veduta pittorica, incastonata nel territorio rurale del comune di Mercatino Conca.
L’Azienda è immersa nella natura, senza null’altro intorno che verde e colline a parte….un grazioso laghetto che accoglie chiunque decida di farsi ospitare dalla cortesia dei padroni
di casa….in cerca di pace, golosità o stuzzicanti prelibatezze della tradizione.

Alla serata hanno partecipato anche Elso Renzi, coordinatore provinciale del Gruppo di interesse dell’agriturismo, il responsabile provinciale della associazione Turismo Verde Daniele
Sanchioni, il presidente regionale della Cia Marche Nevio Lavagnoli, e la Banca Popolare di Ancona.

Leggi Anche
Scrivi un commento