Italia, ai medici di famiglia arriva il kit anti influenza suina

Italia, ai medici di famiglia arriva il kit anti influenza suina

L’Italia cerca di prepararsi al meglio alla seconda ondata d’influenza A, tra conferme di vecchie strategie e recenti aggiunte.

Da un lato, il Viceministro della salute Ferruccio Fazio ribadisce come le scuole inizieranno regolarmente, poiché un rinvio sarebbe inutile: “I giovani starebbero comunque con i giovani
e il virus si diffonderebbe in ogni caso”. Fazio inoltre assicura come il piano di vaccinazione verrà messo in atto, con i tempi previsti e le scale di priorità stabilite. In tale
meccanismo, ruolo primario sarà giocato dalle Regioni, che cureranno l’accessibilità del vaccino sul territorio.

Dall’altro, il contrasto all’influenza suina vedrà agire in primo piano i medici di famiglia, parte di un fronte sanitario compatto a tutti i livelli.

Spiega infatti Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di Medicina generale,”Tutti gli strumenti e gli operatori di sanità pubblica devono essere coordinati. Quando
arriverà anche in Italia il picco pandemico non sarà sufficiente chiudere o sospendere attività o esercizi né come prevenzione né come soluzione dei
problemi”.

Per aiutare i propri membri a gestire meglio la pandemia, la SIMG (Società Italiana Medicina Generale) ha progettato una sorta di kit anti virus H1N1. Si tratta di un cofanetto “da
aprire in caso di necessità”: all’ interno istruzioni per i congiunti su come gestire al meglio il malato, risposte alle domande più frequenti, ed un decalogo operativo per gli
addetti ai lavori, con indicate le misure di protezioni efficaci per difendersi dall’ influenza A.

Si tratta, conclude il dottor Cricelli: “Istruzioni non banali ma che entrano nel merito della questione con un linguaggio chiaro e diretto”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento