Inghilterra: aspartame sotto inchiesta

Inghilterra: aspartame sotto inchiesta

In Inghilterra, l’aspartame, il dolcificante artificiale presente in numerosi alimenti (dalle bevande dietetiche agli yogurt alle gomme da masticare) è sotto inchiesta per una sua
presunta tossicità.
Alcune ricerche scientifiche e (sopratutto) numerose lamentele di consumatori lo indicano come causa di diversi disturbi: i più comuni, mal di testa, vomito, diarrea.

Per risolvere il problema, la FDA (Food Standard Agency) ha affidato ad una squadra d investigatori scientifici della Hull York Medical School diretta dal dottor Stephen Atkin il compito di
stabilire una volta per tutte l’innocenza o la colpevolezza dell’edulcorante.

Il team guidato da Atkins lavorerà con due gruppi di volontari: quelli sensibili all’aspartame ed il gruppo di controllo, che non ha mai subito effetti collaterali.
Successivamente, “Faremo mangiare ai volontari dei cibi con aspartame e con del normale zucchero, e verificheremo la presenza di effetti collaterali” spiega il dottor Atkins.
Infine, si analizzeranno urine e sangue dei volontari per verificare i livelli di acido aspartico, metanolo e feninalanina, i prodotti della digestione del dolcificante e potenziali
responsabili degli effetti collaterali. “Si tratterà’ di studio uno fondamentale, con il quale potremo capire se l’aspartame può’ essere consumato in tutta sicurezza oppure no”,
conclude il ricercatore.

Non è di questo avviso l’Aspartame Information Service, un gruppo d’imprese che commercia il dolcificante, per cui tale ricerca rischia di sfociare in una caccia alle streghe inutile.
Spiega una portavoce:” L’aspartame e’ sul mercato da 25 anni e altri studi hanno analizzato la questione della maggiore sensibilità’ di alcune persone alla sostanza. Che bisogno c’è’ di un altro studio del genere?”

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento