Influenza suina, paura per i pellegrini della Mecca

Influenza suina, paura per i pellegrini della Mecca

Come le altre due grandi religioni monoteiste, anche l’ Islam deve fare i conti con l’ influenza suina.

Per combattere il diffondersi del virus H1N1, Mohammad Bagher Lankarani, Ministro della Sanità iraniana, ha vietato i viaggi religiosi verso La Mecca, compreso l’ Haji che si tiene a
novembre. Tale decisione è stata provocata dai 144 casi di pandemia riscontrati, la maggior parte in fedeli tornati da un pellegrinaggio. Per questo, l’ Iran non avrà pellegrini
in Arabia Saudita ed i medici locali stanno anche attrezzando per controllare i viaggiatori di ritorno.

Dal canto suo, l’Arabia Saudita ha già messo in atto misure precauzionali per difendere la salute nazionale e quella dei luoghi religiosi. Per recarsi al tradizionale pellegrinaggio alla
Mecca, bisogna infatti avere meno di 65 anni e presentare un certificato di buona salute; particolare severità viene mostrata verso gli individui colpiti da a malattie a cuore, fegato e
reni.

Ma l’ influenza A sta portando a restrizioni nelle usanze di tutto il mondo, e non solo per i fedeli musulmani.

In Tunisia, è stato sospeso l’Omra, il piccolo pellegrinaggio alla Mecca che può essere effettuato in qualsiasi momento dell’anno; in Messico sono state soppresse di alcune messe
domenicali e chiuse delle scuole religiose; in Brasile e in Portogallo è stato sconsigliato il segno della pace o di tenersi per mano durante le preghiere mentre in Polonia è
divenuta diffusa la pratica di porre l’ostia nella mano invece che in bocca.

Intanto, le statistiche descrivono un epidemia sempre in crescita. Le rilevazioni del Centro Europeo per il Controllo e la Prevenzione Malattie (ECDC European Center for Disease Prevention and
Control) parlano di 975 malati in Italia e 202.151 nel mondo. I morti sono a quota 1.550, di cui 31 nel Vecchio Mondo (che deve tra l’altro fare i conti con 30.310 infetti). Nelle ultime 24
ore, nella lista dei Paesi contagiati dall’influenza suina si è aggiunto anche il Liechtenstein.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento