Influenza suina, nel futuro 2 miliardi di malati

Influenza suina, nel futuro 2 miliardi di malati

Nel prossimo futuro, l’influenza suina potrebbe causare 2 miliardi di contagio.
A dirlo gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità durante una conferenza a Ginevra. Aphaluck Bhatiasevi, portavoce dell’OMS, ha stimato come il virus H1N1 potrebbe infettare
dal 15 al 45% della popolazione mondiale. La stima media, il 30%, è pari appunto a 2 miliardi di persone.

Gli esperti dell’Oms hanno anche affrontato il problema dei casi d’ influenza A resistenti al Tamiflu riscontrati tra Messico e Stati Uniti. Per gli studiosi, tali episodi di farmacoresistenza
sono dovuti ad un uso errato del prodotto e non destano allarme. “La situazione è sotto controllo, si tratta di piccole mutazioni che avvengono in territori circoscritti e che non
destano preoccupazione” ha spiegato Gianni Rezza, virologo dell’Istituto superiore di sanità(ISS).

Nel frattempo, il Centro Europeo prevenzione e Controllo Malattie (ECDC, European Centre for Disease prevention and Control) rende noto come, nelle ultime 24 ore, siano stati riscontrati 5395 i
nuovi casi di influenza A. Il bollettino quotidiano parla di 515 nuovi contagi in Europa e registra i primi decessi in Olanda e Vietnam, rispettivamente un ragazzo di 17 anni ed una donna di 29
anni. La pandemia ha ucciso anche una donna in Spagna, portando i morti del Paese iberico ad 8; riguardo all’ Italia, i malati restano fermi a 975.
In totale, gli ammalati di influenza A sono 193.574 con 1.362 vittime accertate.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento