Influenza A: l’OMS, il virus non è mutato

Influenza A: l’OMS, il virus non è mutato

Nononostante continui a diffondersi, il virus H1N1 non è mutato in una forma più aggressiva e la produzione di vaccini continua, rispettando i tempi stabiliti.

Questo il nocciolo delle dichiarazioni di Margaret Chan, direttrice generale dell’OMS, intervenuta nella cerimonia d’apertura dell’incontro annuale dell’organizzazione nel settore del Pacifico
Occidentale, ad Hong Kong.

Intervistata dai giornalisti sul tema influenza A, la Chan ha dichiarato: “Il virus puo’ mutare in ogni momento. Ma da aprile ad oggi, quel che possiamo osservare dai dati che ci arrivano dai
laboratori di tutto il mondo e’ che il virus e’ ancora molto simile (alla versione iniziale)”.

Riguardo ai vaccini, la Chan evidenzia come nel giro di un anno saranno prodotte 3 miliardi di dosi e che Paesi come la Cina hanno già iniziato il programma d’immunizzazione.
In ogni caso, precisa la direttrice, l’influenza suina colpisce in maniera grave solo i soggetti deboli, come anziani, obesi e coloro che hanno malattie pregresse.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento