In cucina con Brunetta, dalle rane fritte alla pasta dei cornuti

In cucina con Brunetta, dalle rane fritte alla pasta dei cornuti

A volte, l’uomo sente la necessità di mettersi alla prova in un settore altro rispetto a quello di sua abituale competenza. Così, può capitare che un politico decida di
sperimentare la carriera di scrittore alimentare.

Questo il caso di Renato Brunetta, Ministro della Pubblica Amministrazione, prossimo autore di “Oggi vi cucino io”, edito da Sperling & Kupfer e prossimamente nelle librerie.

Per Brunetta, l’arte di governo ed il lavoro tra i fornelli hanno molte somiglianze. Afferma la prefazione: “Il preparare una buona pietanza non è operazione dissimile dal far politica.
Devi essere in pace con te stesso e concepire il tuo lavoro come un gesto di generosità, un dono a chi ti sta intorno”.

Ecco allora 350 pagine di ricette, compilate in collaborazione con un trio di esperti dell’alimentazione, il più famoso Fabrizio Nonis, macellaio spesso in televisione. Leggendo, si
imparerà a cucinare il nero di seppia, raffinato con trucchi da esperti. Oppure, ci si lancerà sul fegato alla veneziana in versione poche-calorie. Ancora, numerose preparazioni
regionali: rane fritte, jota, culurielli e moleche. O ancora, si darà uno sguardo a piatti meno famosi, come la pasta dei cornuti.

Infine, a metà tra la curiosità e la bravata, Brunetta ed il suo team spiegano i loro trucchi per mangiare bene spendendo poco in locali da ricchi come l’Harry’s Bar.

Renato Brunetta, Fabrizio Nonis, “Oggi vi cucino io”, Sperling & Kupfer 2010, 300 pp., 17 Euro

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento