Il Radicchio di Treviso ad AGRIFOOD

Zero Branco – Dal 16 al 18 novembre 2007 il Consorzio tutela Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco IGP sarà presente ad Agrifood, il Salone Internazionale
dell’Alimentare Made in Italy, organizzato dalla Fiera di Verona per promuovere le eccellenze di un settore in cui il nostro paese occupa da sempre una posizione di rilievo a livello mondiale.

Lucio Torresan e Luca Giavi, Presidente e Direttore del Consorzio tutela, presenzieranno al Salone di Verona, nello stand della Regione Veneto, per fornire informazioni tecniche su uno dei
fiori all’occhiello della produzione agroalimentare trevigiana e per rafforzare ed instaurare proficui contatti con operatori commerciali e della comunicazione. Nell’occasione sarà anche
rafforzata la promozione del marchio “fiore d’inverno” che, grazie alla collaborazione fra il Consorzio tutela e FDS, contraddistingue la storica linea di prodotti trasformati a base di
radicchio IGP.
Il Salone Internazionale dell’Alimentare Made in Italy – Agrifood è l’evento che sancisce l’ingresso nel pieno della stagione produttiva, segnata dall’ennesimo traguardo raggiunto dal
Consorzio, ovvero la pubblicazione nel GUCE della richiesta di modifica del disciplinare del Radicchio Variegato di Castelfranco IGP, volta a una maggiore qualificazione delle produzioni e a
una migliore garanzia per i consumatori.

Agrifood ha il preciso intento di agevolare i rapporti e gli scambi tra le aziende dell’agroalimentare ed i canali della distribuzione, per favorire una commercializzazione dei prodotti
italiani sul territorio nazionale e internazionale. La formula della manifestazione Agrifood consente agli operatori del settore di godere di spazi e momenti privilegiati per incontri e
trattative mirate, dove trovare nuovi partner e consolidare rapporti commerciali. La prima giornata di Agrifood sarà dedicata alla formazione di tutti i produttori, anche se non
espositori. Dal secondo giorno Agrifood sarà aperto ai visitatori per dare il via agli scambi commerciali tra addetti ai lavori. La giornata di domenica sarà in parte aperta alla
visita da parte del pubblico.

Silvia Cacco

Leggi Anche
Scrivi un commento