Il psillio, una fibra solubile per curare il colon irratibile

Il psillio, una fibra solubile per curare il colon irratibile

La sindrome dell’intestino irritabile, colpisce una persona su 10: tale malattia, particolarmente fastidiosa, provoca da dolori addominali e stitichezza alternata a colite.
Ora, una soluzione efficace sembra essere rappresentata dai prodotti basati su una fibra vegetale, lo psillio.

Questo il messaggio di uno studio della Utrecht University descritto dal “British Medical Journal”.

I ricercatori hanno lavorato con 275 volontari, tutti affetti da sindrome dell’intestino irritabile.
Ad essi, i medici hanno assegnato diete differenti: meta’ e’ stata trattata con 10 grammi di psillio, l’altra meta’ con crusca o farina di riso da assumere due volte al giorno per 12
settimane.
Alla fine del periodo d’osservazione, i pazienti curati con lo psillio hanno riferito un netto miglioramento dei sintomi. Meta’ del gruppo curato con la crusca, invece, ha addirittura smesso di
usarla nel corso dello studio perché’ i sintomi erano peggiorati.

il dottor Niek de Wit, uno degli studiosi coinvolti, commenta così i risultati raggiunti: “E’ difficile che le persone affette da sindrome dell’intestino irritabile assumano con
l’alimentazione tutta la fibra necessaria ad alleviare i loro sintomi. Aggiungere lo psillio alla dieta potrebbe invece essere un’ottima opzione di cura, almeno come primo approccio, per
evitare di ricorrere subito ai farmaci”

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento