Il Piemonte protagonista a Vinitaly 2010 con 600 espositori

Il Piemonte protagonista a Vinitaly 2010 con 600 espositori

Verona,  Salone Internazionale del Vino e dei Distillati 

Dal 8 al 12 aprile  si svolge  la nuova edizione di Vinitaly 2010, la manifestazione più  importante per il settore enologico.

Il Piemonte è sempre protagonista a Vinitaly, la più importante manifestazione a livello nazionale e internazionale per il comparto vitivinicolo: Regione e Unioncamere
Piemonte.

In questa edizione ci saranno 600 espositori che occupano tutto il padiglione 9, a cui si aggiunge una parte del padiglione 11 e il Consorzio dell’Asti Spumante nel padiglione 7b.

Il Piemonte propone i suoi grandi vini: 14 Docg e 46 Doc con le aziende e i territori di produzione, molte degustazioni  e iniziative che testimoniano l’intenso lavoro svolto dalle
istituzioni e dal mondo produttivo per promuovere la vitivinicoltura piemontese.

L’Assessore all’Agricoltura Mino Taricco ha detto che c’è  stato un grande impegno della Regione per sostenere e favorire l’integrazione di filiera, lavorare per salvaguardare la
qualità delle nostre produzioni e facilitare l’approccio ai mercati per aumentare la competitività delle aziende.

In questa 44° edizione del Vinitaly di Verona, per il Piemonte, la Gran Medaglia Cangrande sarà conferita a Giacomo Oddero, viticoltore e produttore di vini nella storica cantina di
famiglia in La Morra (CN).

La Medaglia Cangrande è il prestigioso riconoscimento che in ogni edizione di Vinitaly, la fiera di Verona assegna ai benemeriti della vitivinicoltura segnalati dalle Regioni.

La cerimonia si svolgerà presso l’auditorium della fiera,nel pomeriggio di Giovedì 8 aprile 2010, giorno dell’inaugurazione del Vinitaly.

E’ stato anche un grande protagonista della vita politica, economica, sociale del Piemonte, come sindaco di La Morra, Assessore all’agricoltura della Provincia di Cuneo, Presidente della Camera
di commercio di Cuneo.
Durante questi incarichi e attività ha avuto un ruolo fondamentale nella nascita delle prime denominazioni d’origine di vini come Barolo e Barbaresco, nel riconoscimento delle Dop
dei  formaggi Castelmagno, Raschera, Bra, e nella valorizzazione di altre eccellenze agroalimentari come la Nocciola Tonda Gentile delle Langhe e il Tartufo d’Alba.

Anche quest’anno c’è il Ristorante Piemonte nella Cittadella della Gastronomia della Fiera: abbinati ai vini selezionati dalle Enoteche regionali, sono protagonisti i prodotti
agroalimentari del Piemonte che danno vita ai piatti della tradizione, preparati da un gruppo di chef dei diversi territori piemontesi.

Il Ristorante è aperto per l’intera durata della manifestazione dalle ore 12 alle ore 16 nell’area H della fiera “Cittadella della Gastronomia”.

Laura Genovese 

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento