Il Pakistan al voto in Febbraio

Islamabad – Annunciata a breve la nuova data delle elezioni legislative, previste per l’8 gennaio e che saranno con tutta probabilità rinviate dopo l’assassinio della leader
dell’opposizione Benazir Bhutto, ma non saranno rinviate oltre febbraio, ha dichiarato un funzionario della Commissione elettorale pachistana.

Più di quaranta gli uffici elettorali distrutti dalla folla infuriata soltanto nella provincia meridionale pakistana del Sindh, roccaforte politica della Bhutto, negli scontri seguiti
all’assassinio della leader dell’opposizione.

Il Partito popolare del Pakistan (Ppp) della stessa Bhutto ha tuttavia dichiarato che rifiuta qualsiasi rinvio delle elezioni, anche se nella cerchia della leader assassinata, che tiene le
redini del partito, si fa sapere che un ritardo «ragionevole» dell’appuntamento elettorale sarebbe «accettabile».

Leggi Anche
Scrivi un commento