Il mirtillo regola il colesterolo

Il mirtillo regola il colesterolo

I mirtilli aiutano il controllo del colesterolo, poiché influenzano dei geni che nel fegato, ne gestiscono il metabolismo.

Questo il messaggio finale di una ricerca del Dipartimento dell’Agricoltura USA, diretta dal dottor Wallace Yokoyama e pubblicato su “Agricoltural Research”.

Gli scienziati si sono basati su ricerche, recentemente condotte dallo stesso Yokoyama. In queste, criceti da laboratorio erano stati nutriti con buccia od altri scarti di mirtillo, che avevano
provocato un calo del colesterolo plasmatico e del colesterolo VLDL (forma del colesterolo “cattivo”).

Per chiarire il processo, gli studiosi hanno nutrito nuovamente i criceti con parti di mirtillo, poi hanno prelevato loro tessuto organico. I campioni sono stati esaminati tramite RT-PCR,
tecnica che consente di rilevare i geni coinvolti nell’azione anti-colesterolo.

L’analisi ha così indicato come il processo abbia inizio con alcuni geni: questi, stimolati dai mirtilli, agiscono sul fegato, provocando l’abbassamento dei livelli di colesterolo.

Misto il commento finale del capo-ricercatore. Da un lato si sottolinea l’importanza del lavoro svolto, perché “Per quanto ne sappiamo si tratta del primo studio a spiegare gli effetti
anti-colesterolo osservati nei criceti alimentati con bucce di mirtillo o con i polifenoli estratti da queste bucce”. Dall’altro, si predica cautela: sono infatti necessari test sull’uomo per
vedere se il meccanismo rimane inalterato.

FONTE: “Blueberry’s effects on cholesterol examined in lab animal study”, United States Department of Agricolture- Research, Education ad Economic, 30/05/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento