Pomodori: licopene per il cuore e contro il colesterolo

Pomodori: licopene per il cuore e contro il colesterolo

Rosso e bello. Il pomodoro unisce un aspetto gradevole ad un carico di salute, grazie agli antiossidanti nemici del colesterolo cattivo (LDL) e difensori del cuore e dell’apparato
cardiovascolare.

L’informazione arriva da una ricerca dell’Università di Adelaide (Australia), diretta dalla dottoressa Karin Ried e pubblicata da “Maturitas”.

Gli esperti guidati dalla Ried hanno esaminato 14 ricerche di genere, tutte condotte negli ultimi 15 anni, cercando linee-guida comuni.

Per cominciare, è allora emerso come i meriti dei pomodori fossero legati al suo antiossidante licopene. Quando entra nell’organismo, tale sostanza riduce il colesterolo LDL, regolando
la pressione arteriosa e favorendo cuore e sistemi collegati.

Infatti, spiega la dottoressa, “La ricerca dimostra che un alto consumo di licopene è stato associato a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, comprese le arterie indurite,
infarti e ictus”; più specificamente, “Il nostro studio suggerisce che, se si assumono 25 mg o più di licopene al giorno, questo può ridurre il colesterolo LDL fino al 10
%”.

Oltretutto, il licopene mostra diversi vantaggi.

In primis, la facilità di assunzione: non solo tramite pomodori solidi, ma anche sotto forma di succo o concentrato. Inoltre, la scarsità di effetti collaterali: pur agendo come i
farmaci anti-colesterolo, l’antiossidante non ha le controindicazioni dei medicinali, come danni a muscoli e sistema nervoso.

Attualmente, il gruppo di Adelaide è ancora all’opera. Obiettivo, capire se superare la soglia limite (25-44 mg al giorno) porti o meno vantaggi.

FONTE: Karin Ried, Peter Fakler, “Protective effect of lycopene on serum cholesterol and blood pressure: Meta-analyses of intervention trials”, Maturitas Vol. 68, Issue 4, Pages 299-310,
April 2011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento