Il latte fa male al tè

Il latte fa male al tè

Aggiungere latte al tè riduce gli antiossidanti contenuti nella bevanda. E tale azione diventa particolarmente forte se si utilizza latte scremato.

Questi i risultati di una ricerca condotta dalla Oxford Brookes University (sezione Functional Food Center) diretta dai dottori Lisa Ryan e Sébastien Petit e pubblicata su “Nutrition
Research”.

Durante il lavoro, gli scienziati hanno preso in esame tre tipi di latte: quello intero, quello parzialmente scremato e quello scremato.

Successivamente, tali qualità di latte sono state aggiunte al tè nero, in proporzioni variabili: 10 ml, 15 ml, 20 ml; nel mentre, gli studiosi misuravano la diminuzione
dell’attività antiossidante tramite il test FRAP.

Così i ricercatori concludono: “Noi accogliamo l’ipotesi che diversi volumi di latte vaccino e latte con vario tenore di materia grassa pregiudica la capacità totale antiossidante
del tè”.

Le analisi hanno infatti mostrato come “la la misura in cui l’aggiunta di latte riduce la capacità antiossidante del tè nero dipende dalla quantità aggiunta e il tenore di
materia grassa del latte”. In particolare, venivano inibiti antiossidante come le teaflavine e le tearubigine, responsabili del colore nero del tè.

Più specificamente, la dottoressa Ryan fa notare come “Anche se l’aggiunta di latte non può inibire le concentrazione di catechina o di quercetina, può tuttavia influenzare
gli altri componenti antiossidanti come e teaflavine e le tearubigine andando a incidere sulla capacità totale antiossidante del tè nero”. In altre parole, si modifica la
struttura dei nutrienti e quindi si modifica (in peggio) la loro azione per la salute.

Ma il team della Oxford University ha anche buone notizie.

Date le consuetudini britannici, gli studiosi hanno anche compiuto delle analisi sul tè preso “da solo”.
Il risultato? “Dal punto di vista della salute pubblica, il tè è ricco di antiossidanti e può essere un fattore importante per lo status globale di antiossidanti
individuali”.

Fonte:Lisa Ryan, Sébastien Petit, “Addition of whole, semiskimmed, and skimmed bovine milk reduces the total antioxidant capacity of black tea”, Nutrition Research 2010,
doi:10.1016/j.nutres.2009.11.005

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento