Il Braide Alte 2018 consacrato tra i migliori bianchi d’Italia

Il Braide Alte 2018 consacrato tra i migliori bianchi d’Italia

Il BRAIDE ALTE annata 2018, punta di diamante dell’Azienda Livon, si qualifica come terzo miglior bianco d’Italia, nella classifica 2021 redatta dalla nota rivista Gentleman Milano Finanza. La testata stila infatti ogni anno la classifica dei Top 50 bianchi italiani prendendo in considerazione i risultati conseguiti da ciascun prodotto nelle sei più autorevoli guide del vino italiane.

“Siamo davvero orgogliosi di questo riconoscimento così prestigioso – racconta Matteo Livon, co titolare dell’azienda friulana -. Il nostro Braide Alte 2018 diventa così il primo vino friulano in assoluto a conquistare questo ricercato podio, frutto di dedizione, impegno, grande passione e amore per la nostra terra. Un territorio, quello del Collio, disseminato di eccellenze vitivinicole, ambasciatrici di un’identità e di una qualità che siamo felici abbia trovato il giusto riconoscimento nella classifica dei Top 50 bianchi italiani che vede premiate molte realtà friulane. Questo è un segnale che ci riempie di orgoglio, nella consapevolezza che mai come oggi solo la sinergia e la collaborazione tra le realtà produttive che animano questo territorio potrà ridare slancio e vigore al settore vitivinicolo e a questa area produttiva unica nel suo genere”.

Nel contesto di una viticoltura alla continua ricerca della massima qualità e rispetto dell’ambiente, la famiglia Livon occupa da anni un posto d’onore. Azienda che dal 1964, con oltre mezzo secolo di storia, ha interamente dedicato la sua passione per la ricerca dell’eccellenza enologica friulana, valorizzando il Collio, terra da sempre vocata per i grandi vini bianchi italiani.

Il Braide Alte, considerato un vino bandiera estremamente rappresentativo di questa terra di confine, è un autentico viaggio nell’anima più profonda della viticoltura friulana. Frutto dei vigneti situati in zona Ruttars, nel Comune di Dolegna del Collio, zona altamente vocata per la coltivazione delle uve bianche. È un vino prodotto con uve Chardonnay, Picolit, Sauvignon e Moscato Giallo. Un blend unico nel suo genere capace di superare i limiti naturali del monovitigno, per proporsi come compendio definitivo di una terra generosa, impareggiabile e dai sapori genuini.

Leggi Anche
Scrivi un commento