I vertici di Confagricoltura Piemonte incontrano l'assessore Taricco sull'approvazione del Psr

La forte preoccupazione che sempre più si coglie in tutto il mondo agricolo per i ritardi che contrassegnano la fase finale di approvazione del Programma di sviluppo rurale 2007-2013
è stata manifestata stamane all’assessore regionale all’Agricoltura, Mino Taricco, dal presidente di Confagricoltura Piemonte, Ezio Veggia.

Accompagnato da Giuseppe Ferraris, Massimo Forno e Vittorio Viora, presidenti rispettivamente delle Unioni Agricoltori di Novara-Vco, Asti e Torino, da Abele Barile, vicepresidente dell’Unione
Agricoltori di Vercelli-Biella, e da Giovanni Demichelis, direttore di Confagricoltura Piemonte, Veggia ha rimarcato all’assessore Taricco l’esigenza di poter utilizzare fin da quest’anno i
fondi messi a disposizione dal nuovo Programma, che costituisce una potente leva per lo sviluppo della competitività delle imprese, essenziale in un momento in cui molti segmenti della
nostra agricoltura accusano forti difficoltà.

Da parte dell’assessore Taricco è venuta la conferma che, conclusa la fase negoziale, il Programma sarà sottoposto all’approvazione finale della Giunta regionale lunedì
prossimo, per poi passare all’approvazione del Comitato sviluppo rurale della Commissione europea nella prossima sessione del 20-21 novembre.

Leggi Anche
Scrivi un commento