I salafiti contro il pomodoro: “E’ un cibo cristiano”

I salafiti contro il pomodoro: “E’ un cibo cristiano”

I musulmani non devono mangiare il pomodoro poiché “Cibo cristiano”, nemico della loro religione.

Questo il messaggio di un gruppo islamico salafita, “l’Associazione Islamica popolare egiziana”, prima diffuso a mezzo stampa poi tramite Facebook.

Come racconta il giornale Hurriyet online, il gruppo salafita attacca la verdura rossa poiché tagliata a
metà mostra una croce, definita “Croce di Gerusalemme”.

L’articolo mostra il pomodoro incriminato e riporta il messaggio dei salafiti, che implorano di “Diffondere questa foto, perché una sorella in Palestina ha visto il Profeta di Allah in
una visione e stava piangendo, mettendo in guardia il suo popolo contro il consumo (dei pomodori)”.

L’appello dei salafiti non ha convinto i frequentatori del social network, che, anzi, hanno protestato vivacemente. Così, la ‘’Associazione Islamica popolare egiziana” ha moderato
il messaggio, facendo notare di non avere niente contro il pomodoro in sé: basta evitare il taglio a forma di croce.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento