I rimborsi fiscali di Bush aumentano i consumi

Il piano di stimoli per l’economia voluto dal presidente degli Stati Uniti George W. Bush ha avuto come primo effetto il balzo dei redditi disponibili, quelli al netto delle tasse, cresciuti al
passo più sostenuto in 33 anni. Questo ha favorito il rialzo delle spese personali, cresciute in maggio più delle attese. In rialzo anche i redditi personali,
aumentati più di quattro volte rispetto al valore atteso dagli analisti.

Secondo quanto riportato dal dipartimento del Commercio americano, le spese personali sono salite dello 0,8%, contro il 0,4% di aprile (dato rivisto al rialzo rispetto al 0,2% della prima
stima), più di quanto atteso dagli analisti, che avevano previsto un rialzo dello 0,7 %.

Si tratta del guadagno maggiore dal novembre 2007, quando le spese aumentarono dell’1 %. I redditi sono cresciuti dell’1,9%, contro il 0,3% precedente (dato rivisto al rialzo dal 0,2% della
prima lettura), e a un passo oltre quattro volte più sostenuto rispetto all’aumento dello 0,4% atteso dal consensus.

Si tratta del rialzo più sostenuto dal settembre 2005, quando la componente crebbe del 3,2 %.

Leggi Anche
Scrivi un commento