Eurobarometro: pessimismo sull'economia

Nell’Ue salgono a ritmo sostenuto non solo i prezzi alimentari e petroliferi, ma anche le preoccupazioni: il 37% dei cittadini sostiene che i rincari sono uno dei maggiori problemi che il
proprio Paese deve affrontare, contro il 26% dell’autunno 2007. Lo indica il barometro di primavera di Eurostat, secondo cui, il timore per il potere d’acquisto è forte soprattutto
in Lettonia e Slovenia (71%) e in Lituania (63%); lo è meno in Macedonia (27%).

Per la prima volta, l’inflazione è in cima alle preoccupazioni dei cittadini Ue e di molti europei.

Al secondo posto c’è la disoccupazione, scesa al 24% dal 27% dell’autunno.

La perdita del lavoro preoccupa ancora molto i portoghesi (49%), gli ungheresi (41%) e i greci (40%). Il terzo posto se lo contendono, a parità, la congiuntura economica generale e
la criminalità (20%). Qui il divario con il penultimo barometro mostra un calo di 4 punti al capitolo criminalità e un aumento di 3 punti per quello dell’economia.

Leggi Anche
Scrivi un commento