I lavori del Consiglio provinciale dei pensionati Cia di Livorno

Sabato scorso 12 gennaio il Consiglio provinciale dell’Associazione pensionati della Cia di Livorno si è riunito a Donoratico, presso la Cooperativa Terretruria, con all’ordine del
giorno il programma attività per l’anno 2008, il consuntivo del 2007 e l’adeguamento dello Statuto e degli organi dirigenti.

La relazione introduttiva è stata tenuta dal presidente Primo Cavallini, cui sono seguiti gli interventi dei vicepresidenti Roberto Pagni sulle modifiche allo statuto e sul rapporto con
le badanti e Antonio Pandolfo sulle difficoltà della Società della Salute del Valdicornia e del direttore del patronato Inac Renzo Compagnoni.

Oltre che la situazione organizzativa, che vede l’associazione aver superato il traguardo delle 4200 adesioni, gli interventi di Cavallini e Compagnoni hanno toccato il problema delle pensioni
e della difesa del loro potere d’acquisto. Infatti, se c’è un giudizio positivo unanime sull’accordo sul welfare per l’istituzione della quattordicesima sulle pensioni da lavoro
più basse, la preoccupazione maggiore dell’associazione è verso l’ascesa dei prezzi in maniera incontrollata che erode i benefici conquistati per merito dell’associazione stessa.

Sono seguiti poi gli interventi di Feltrin Pietro sulla ricerca fatta dall’Università Ca’ Foscari che pone i coltivatori diretti al secondo posto fra le categorie a lavoro più
usurante, tema che è stato ripreso anche da Italo Gallo per richiedere benefici al pari di altre categorie.

E’ intervenuto poi il presidente della Cia di Livorno Stefano Poleschi per sottolineare che, a prescindere dalla bontà dello statuto e dei deliberati congressuali, contano i risultati e
l’Ap di Livorno ne ha dati.

Durante i lavori è stato approvato lo statuto con l’adeguamento a quelli regionale e nazionale, nonchè la cooptazione nel Consiglio provinciale nella quota del 10 per cento di
«esperti», oltrechè di Compagnoni, di Manola Pizzi, vicedirettore Inac e dell’avv.Isaia Del Forno, consulente Inac e già dirigente dell’Ufficio Legale dell’Inps di
Livorno.

A conclusione dei lavori Enio Niccolini, vicepresidente nazionale Anp, è intervenuto diffusamente sui temi di attualità, comunicando lo stato dell’arte sul fondo per i non
autosufficienti con la firma del protocollo fra Cupla e Regione Toscana e sulla festa interregionale che si terrà a Poppi in giugno. Ha, infine, annunciato una pagina dedicata ai
problemi degli anziani all’interno del giornale «Dimensione Agricoltura».

Leggi Anche
Scrivi un commento