I formaggi della Svizzera protagonisti a Taste of Milano

I formaggi della Svizzera protagonisti a Taste of Milano

Milano – Dal 23 al 26 settembre apre i battenti Taste of Milano. E i Formaggi dalla Svizzera, nove degli ingredienti
che più ispirano i migliori chef del mondo, saranno tra i protagonisti del più grande temporary restaurant che si sia mai visto nella capitale meneghina.

8000 degustazioni, 4 corsi di degustazione, 3 corsi di cucina e 3 lezioni di cucina: questi solo alcuni dei numeri che riguardano la partecipazione dei Formaggi dalla Svizzera alla prima
edizione di Taste of Milano.

Davide Oltolini, noto critico enogastronomico, specializzato in tecniche di degustazione, condurrà nel corso della kermesse enogastronomia 4 corsi di degustazione incentrati su
Emmentaler DOP, Le Gruyère DOP, Sbrinz DOP e Tête de Moine DOP.

Chi ama la buona tavola non può perdere i 3 corsi di cucina tenuti da Gualtiero Villa, chef de La Cucina Italiana, che interpreterà i Formaggi dalla Svizzera con autentiche
ricette da gourmet.

Momento clou del Taste of Milano per i Formaggi dalla Svizzera saranno le 3 lezioni di cucina di Claudio Sadler, uno degli chef più conosciuti in Italia, celebre per la creatività
allegra e spontanea.

Sadler illustrerà per l’occasione 3 ricette che esaltano la poliedricità di Emmentaler DOP, Le Gruyère DOP, Sbrinz DOP e Tête de Moine DOP, e condividerà i
segreti della loro preparazione con i partecipanti al corso.

Presso lo stand istituzionale Formaggi dalla Svizzera, poi, sarà possibile degustare ancora una volta Emmentaler DOP, Le Gruyère DOP, Sbrinz DOP e Tête de Moine DOP nelle
loro diverse stagionature.

«I Formaggi dalla Svizzera sono presenti in molte ricette firmate dai più grandi chef di tutto il mondo – afferma Giovanna Frova, Amministratore Delegato di Switzerland Cheese
Marketing Italia – ed è proprio per questo che non potevamo mancare a Taste of Milano: per portare l’eccellenza dei nostri prodotti anche all’evento gourmet che celebra l’alta
gastronomia nel Paese leader del ‘mangiar bene’».

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento