Ha trovato il genoma dell’Amarone, l’Università di Verona premia Giorgio Pasqua

Ha trovato il genoma dell’Amarone, l’Università di Verona premia Giorgio Pasqua

Il mondo della cultura italiana premia la ricerca legata al vino.

Una delegazione dell’Università di Verona, i professori Mario Pezzotti, di Genetica Agraria, e Massimo Delledonne, di Genetica, insieme ai gruppi di ricerca dei progetti “Vigna e
“Vigneto”, hanno premiato Giorgio Pasqua, amministratore delegato di Pasqua Vigneti e Cantine.

Il premio, una speciale targa, riconosce a Pasqua, l’impegno ed i risultati nel campo della genomica della vite. Sia per il progetto “Vigna”, con il sequenziamento totale dell’uva Corvina,
materia prima dell’Amarone. E sia per il progetto “Vigneto”, che ha portato alla definizione del genoma di numerose uve del territorio di Verona.

Ora, l’Università e Pasqua sono attivi nel progetto “Joint Project”: obiettivo, trascrivere il genoma di Vitis vinifera al fine di individuare i geni espressi nell’acino che concorrono
alla determinazione dei caratteri qualitativi tipici delle uve nei diversi ambienti di coltivazione.

Allora, Pasqua ed i colleghi cercheranno di ottenere una visione globale del processo di maturazione. Esemplare di studio, l’uva Corvina, la più rappresentativa fra quelle a bacca rossa
del territorio vitivinicolo veronese.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento