GUALA CLOSURES S.p.A.: ricavi a euro 74,5 milioni, 4,0%

Il Consiglio di Amministrazione di Guala Closures SpA, società quotata al segmento STAR di Borsa Italiana SpA e tra i principali operatori a livello mondiale nel settore della produzione
e commercializzazione di chiusure di sicurezza in plastica e in alluminio, ha approvato in data odierna la relazione trimestrale al 31 marzo 2008.

Il primo trimestre 2008 ha registrato un positivo andamento dell’attività di business del Gruppo, confermando il trend di crescita dei ricavi nonostante la straordinaria performance del
corrispondente periodo dell’esercizio precedente ( 21,7% crescita organica rispetto al primo trimestre 2006) ed il significativo rafforzamento dell’Euro verso le principali valute.

I ricavi si sono attestati a 74,5 milioni di Euro, in aumento del 4,0% rispetto ai 71,7 milioni di Euro del 2007.

Tale significativo incremento deriva principalmente dalla forte crescita dei volumi registrata in Asia ed Oceania. In particolare è continuata la crescita delle safety closures nei
mercati della Cina, dell’India e del sud-est asiatico. Per quanto riguarda il mercato del vino continua il processo di conversione da chiusure in sughero a chiusure in alluminio.

Il margine operativo lordo (EBITDA) ammonta a 13,0 milioni di Euro, con un decremento in valore assoluto di 2,1 milioni di Euro rispetto al primo trimestre 2007.

Escludendo l’impatto negativo dell’effetto cambi sul primo trimestre 2008 ed il contributo positivo derivante dal fondo pensione della Guala Closures UK Ltd sul primo trimestre 2007, ne deriva
un miglioramento di 0,4 milioni di Euro rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente.

Il risultato netto della gestione finanziaria è passato da -3,7 milioni di Euro del primo trimestre 2007 a -5,8 milioni di Euro del primo trimestre 2008, principalmente a causa
dell’incremento degli interessi passivi (circa 1 milione di Euro) e per effetto di perdite su cambi (circa 1,1 milioni di Euro).

Il risultato netto, pari a 0,2 milioni di Euro, si riduce di 4,1 milioni di Euro rispetto ai 4,3 milioni di Euro del corrispondente periodo del 2007.

Tale decremento è principalmente riconducibile alla contrazione del margine operativo lordo per circa 2,1 milioni di Euro ed all’incremento degli oneri finanziari per circa 2,1 milioni
di Euro.

Ai fini di una più corretta comparazione occorre tuttavia tenere in considerazione gli effetti sul margine operativo lordo (EBITDA) sopra riportati.

2 Grazie ad una attenta gestione del capitale circolante l’indebitamento finanziario netto si è attestato a Euro 272,9 milioni contro Euro 261,2 milioni al 31 dicembre 2007. L’incremento
di Euro 11,7 milioni ha rappresentato un miglioramento di Euro 3,8 milioni rispetto all’incremento del corrispondente periodo dell’esercizio precedente (Euro 15,5 milioni al netto dell’effetto
delle acquisizioni).

I principi contabili internazionali hanno richiesto al 31 marzo 2008 e al 31 dicembre 2007 una riclassifica delle passività derivanti dai contratti di finanziamento stipulati dalla
capogruppo nell’indebitamento corrente a fronte del mancato rispetto del covenant «Net Total Interest Cover», fortemente penalizzato dall’incremento dei tassi di interesse di
mercato. Nonostante tale riclassifica, non sussiste un effettivo incremento del rischio di liquidità in quanto si è concluso positivamente ad aprile 2008 l’iter formale di
approvazione del waiver richiesto alle banche.

«Lo stile di vita del nostro Gruppo – commenta Marco Giovannini, Presidente e Amministratore Delegato di Guala Closures S.p.A. – è «nati per correre». Negli ultimi due
anni, trimestre dopo trimestre, abbiamo tenuto testa agli aumenti dei costi delle materie prime e delle utilities, alle svalutazioni delle monete ed alle inefficienze di programmazione e
logistica di un mercato mondiale oggi imprevedibile».

«Nonostante questo – conclude Giovannini – la crescita organica del nostro Gruppo resta significativa, affidabile e costante, rappresentando la solida base per guardare al resto dell’anno
con fondato ottimismo».

Il gruppo Guala Closures, quotato al segmento STAR di Borsa Italiana, è tra i leader della produzione mondiale di chiusure per le bevande alcoliche, bibite ed i mercati dell’olio
producendo una vasta gamma di chiusure in alluminio e di sicurezza per aziende internazionali e nazionali.

Con una presenza in 15 paesi con 21 stabilimenti e 4 uffici commerciali, il Gruppo impiega circa 2.300 dipendenti attraverso la divisione Closures e la divisione PET.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Dr. Anibal Diaz dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza (Decreto Legislativo 58/1988)
che l’informativa contabile contenuta nel presente documento corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Leggi Anche
Scrivi un commento