Grasso è bello (e più sano) in dialisi

Grasso è bello (e più sano) in dialisi

Essere troppo magri in dialisi può essere pericoloso per la salute, in quanto chi si sottopone a tale trattamento con bassi livelli di grasso corporeo è soggetto ad una
mortalità più elevata rispetto ai malati sovrappeso od obesi.

Questo è il messaggio di uno studio dell’University of California di Los Angeles, diretto dal dottor Kamyar Kalantar-Zadeh e presentato al 42° Congresso dell’American Society of
Nephrology appena conclusosi a San Diego.

Gli scienziati hanno esaminato la percentuale di grasso corporeo nell’organismo di 671 pazienti in dialisi presso 8 strutture mediche della California; per tale operazione è stata usata
la tecnica nota come interattanza dell’infrarosso vicino (Near-infrared Interactance, NIR). I risultati hanno poi mostrato come i soggetti con meno del del 10% di grasso corporeo avevano una
mortalità di quasi 3 volte più elevata di chi aveva dal 20 al 30% di grasso corporeo.

Ecco l’opinione del dottor Kalantar-Zadeh: “Si tratta del cosiddetto paradosso dell’obesità che fa dannare i nefrologi. E cioè ‘più sei grasso meglio stai. Il grasso
corporeo a quanto pare ha un effetto protettivo nei pazienti con patologie renali acute, mentre la magrezza è un chiaro segnale di mortalità”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento