Gran Suino Padano, nessuna bocciatura da parte della Commissione Europea

In riferimento alle notizie apparse su alcuni organi di stampa in merito alla domanda di riconoscimento come DOP della denominazione Gran Suino Padano, il Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali chiarisce che non vi è stata alcuna bocciatura da parte della Commissione Europea.

I Servizi comunitari hanno richiesto alle autorità italiane, ai sensi del Reg. (CE) 510/2006 e come avvenuto anche per altri dossier, informazioni supplementari necessarie al
proseguimento dell’iter di riconoscimento.

Dal momento della ricezione della suddetta richiesta di chiarimenti, il Ministero ha sei mesi di tempo per trasmettere le proprie osservazioni alla Commissione, informando
tempestivamente la Regione o le Regioni competenti e l’Associazione proponente la richiesta di riconoscimento come DOP, in questo caso della denominazione Gran Suino Padano.

Le informazioni complementari fornite dal Ministero verranno poi nuovamente esaminate dai Servizi comunitari per dar seguito alla procedura di riconoscimento.

Leggi Anche
Scrivi un commento