Gran Bretagna: l’influenza A torna a crescere

Gran Bretagna: l’influenza A torna a crescere

In Gran Bretagna, i medici affermano come l’influenza A stia colpendo sempre di più persone senza problemi di salute preesistenti.

Le statistiche mediche sottolineano come 8 bambini su 10 contagiati dal virus H1N1 erano in buone condizioni. Stesso discorso per la maggior parte dei soggetti tra i 16 ed i 44 anni. Un
indagine, svolta su un campione significativo di 192 pazienti ha mostrato come solo il 15% soffriva di problemi di cuore ed il 10% di asma.

Intanto Sir Liam Donaldson (Chief Medical Officer) ha ammesso come il numero di casi d’influenza suina in Inghilterra sono aumentati per la terza settimana di fila.

Spiega Donaldson: “Il continuo aumento nell’attività dell’influenza suina è compatibile con le prime fasi di una seconda ondata, ma la percentuale (di casi) non è
paragonabile alla crescita esplosiva che sarebbe da aspettarsi nel caso di un picco di pandemia”.

Secondo le autorità britanniche, i malati d’influenza A su tutto il territorio nazionale sono 27.800, di cui 13.800 nella sola Scozia, mentre i morti sono 85.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento