Gran Bretagna. La banana Del Monte si mette il sacchetto

Gran Bretagna. La banana Del Monte si mette il sacchetto

Niente più banane al naturale (cioè nel casco): da oggi le banane arrivano nel sacchetto di plastica, nel classico stile merendina.

Questa l’ultima idea commerciale della Del Monte, che ha già introdotto la nuova confezione negli USA e sta per fare lo stesso in Gran Bretagna.

Alla base dell’iniziativa, due considerazioni, una legata all’immagine, l’altra alla struttura del frutto.

In primis, i progettisti vogliono cambiare la percezione che i consumatori (sopratutto i giovani) hanno della merce. Perciò, addio vecchia e noiosa frutta, ed avanti la nuova banana
snack, con il pratico sacchetto che la rende adatta alla palestra, all’ufficio, al tempo libero ed in tutte le altre occasioni.

Inoltre, le banane possono essere inserite nei sacchetti e, sfruttando la maturazione lenta, fatte durare di più, fino a 6 giorni.

Come ogni idea pubblicitaria, anche quella della Del Monte ha suscitato voci di dubbio od aperto dissenso.

Tra gli oppositori, spicca l’Enviromental Board of the Local Government Association, ente britannico che promuove la sostenibilità ambientale. Uno dei suoi, Gary Porter, si è
fatto intervistare dal Daily Mail: “L’uomo Del Monte dovrebbe dire di no, perché questo è un passo indietro che contribuirà a scatenare un duplice problema di discariche e
di rifiuti. I negozianti al dettaglio e i produttori dovrebbero eliminare il packaging, non crearne di più. Del resto, Madre Natura ha stabilito che le banane non debbano avere una
confezione extra: infatti, è proprio la loro “veste gialla” che le protegge tanto sugli scaffali del supermercato quanto nelle stazioni di servizio. Ogni anno si spendono oltre 600
milioni di sterline per mandare i rifiuti nelle discariche e tutti hanno fatto passi da gigante nel tenere i costi bassi, incrementando la raccolta differenziata. Ma ora tocca all’industria
alimentare fare di più per ridurre la quantità di imballaggi superflui”.

Meno appassionati, ma altrettanto concreti, i dubbi di alcuni consumatori, che vedono nella confezione plastificata la prossima colpevole di aumenti di prezzo.

In difesa dell’azienda è subito corso James Harvey, direttore generale Del Monte per la Gran Bretagna. Le sue argomentazioni sono riportate dal Fresh Produce Journal: “Il nuovo packaging
è stato progettato e realizzato per fornire un significativo risparmio nelle emissioni di anidride carbonica, riducendo la frequenza delle consegne e la quantità dei rifiuti da
mandare alle discariche, anche perché la confezione è riciclabile. E a giudicare dalla risposta che stiamo ottenendo dai consumatori, direi che anche il mercato sta beneficiando
di questo nuovo prodotto”.

FONTE: Sean Poulter, “It’s bananas! Fruit gets a second skin with Del Monte packaging”, Mail Online, 01/03/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento