Bastano 5 hamburger a settimana per aumentare il rischio di cancro

Bastano 5 hamburger a settimana per aumentare il rischio di cancro

Stia attento chi consuma 5 hamburger a settimana: così facendo sta aumentando la propria vulnerabilità al cancro. E lo stesso vale se si consumano salsicce, bistecche o bacon:
insomma, tutte le varietà della carne rossa.

La Gran Bretagna ha deciso di attivarsi, per migliorare la salute dei cittadini (e ridurre le spese della sanità pubblica). Il primo passo della campagna è quindi correggere
l’alimentazione dei sudditi di Sua Maestà, troppo golosi di carne e di altri prodotti da fast food.

Non è una caccia alle streghe: come avvertono gli scienziati governativi, di per sé la carne rossa è un cibo sano, o comunque non pericoloso. Diventa tale se si eccede
nelle dosi: per tutelarsi, il consumatore non deve allora superare i 70 grammi al giorno ed i 500 a settimana.

Le autorità vogliono insegnare a non oltrepassare tale limite, obiettivo non scontato. I nutrizionisti sostengono infatti che per andare oltre bastino cibi “normali” come tre fette di
bacon al giorno, oppure una grossa bistecca, una braciola di maiale, due salsicce e una piccola porzione di manzo: tutti alimenti facilmente inseriti nel menù della settimana.

In ogni caso, l’attività dei politici di Londra è solo agli inizi. Come ricorda il quotidiano “The Scotsman”, entro breve sarà disponibile una relazione dello Scientific
Advisory Committee on Nutrition. Il documento, scritto in maniera corretta ma comprensibile al pubblico, tenterà d’incentivare la riduzione di carne rossa ed il contemporaneo aumento di
frutta e verdura in tavola.

In conclusione, è bene ricordare come un gran numero di ricerche scientifiche leghi il consumo di carne rossa all’insorgenza di alcune varietà di tumore: tuttavia, la
quantità precisa affinché tale effetto si attivi non è stata ancora determinata.

FONTE: Nick Eardley, “Five burgers a week raises cancer risk”, The Scotsman 21/02/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE:l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento