Nutrimento & nutriMENTE

Gli artigiani dell'agroalimentare uniti per un modello di sviluppo senza OGM

By Redazione

80mila imprese, 240mila addetti, quasi il 90% della produzione delle specialità della cucina italiana: è il mondo dell’artigianato agroalimentare del nostro paese, un patrimonio
apprezzato in tutto il mondo per la qualità delle materie prime con cui vengono realizzati i piatti tipici della nostra tavola, un bene da tutelate e mantenere competitivo sul mercato
nazionale e mondiale.

Con questo obiettivo Confartigianato Alimentazione e CNA Alimentare, aderenti alla Coalizione “ItaliaEuropa – liberi da Ogm”, intendono avviare un confronto con il mondo accademico, economico e
politico per discutere di un modello agroalimentare di qualità e privo di organismi geneticamente modificati.

Il convegno “L’artigianato e le PMI per una moderna e competitiva produzione agroalimentare, nella qualità e tradizione ma libera da Ogm”
si svolgerà martedì 23 ottobre, alle ore 10.30, presso il Residence di Ripetta, via Ripetta 231, Roma.

Fra gli interventi: Ivan Malavasi (Presidente CNA), Giorgio Natalini (Presidente Confartigianato), Mario Capanna (Presidente Fondazione Diritti Genetici), Guido Tampieri (Sottosegretario alle
Politiche Agricole); .Ludger Fisher (Responsabile Tavolo agroalimentare UEAPME).

Conclusioni a cura di Sandro Moscardi, Presidente CNA Alimentare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: